Stampa
PDF

Cimiteri di Hollywood

on . Postato in News Cineturismo - News dall'estero

Di Marta Soligo

Esterno-cappella-Michael-Jackson-(Forest-Lawn)A Los Angeles ci sono dei luoghi legati più di altri al patinato mondo delle star di cui ancora pochi sembrano essersi accorti. Non distanti dall’affollatissima Walk of Fame e dalle colline di Hollywood, sorgono, discreti e silenziosi, i tre cimiteri dove riposano quelle celebrità che a partire dall’inizio del secolo scorso hanno portato l’industria cinematografica hollywoodiana agli apici del successo. Un tour, quello dei memorial parks, ideale da intraprendere di domenica, quando le strade della metropoli sono meno congestionate e anche i frenetici ritmi cittadini sembrano prendersi una pausa.

Marylin-Monroe---(Westwood)-(2)Un itinerario che non potrebbe iniziare in modo migliore se non nel piccolo Westwood Village Memorial Park, poco lontano da Beverly Hills, la cui posizione quasi nascosta e priva di indicazioni non fa certo immaginare la presenza della tomba della grande Marylin Monroe, che risalta tra le altre lapidi per il colore rosa pallido e i baci stampati sul marmo dal rossetto delle fans. Oltre alle spoglie della biondissima diva, in questo cimitero privato sono sepolti, tra fontane e curati giardinetti, personaggi del calibro di Walter Matthau, Jack Lemmon, Dean Martin e Gene Kelly, che sembrano averlo scelto proprio per le dimensioni ridotte ed un’atmosfera particolarmente tranquilla, che poco ha a che fare con il caotico e indiscreto mondo dei riflettori.
Proseguendo in direzione Est sulla Santa Monica Boulevard, praticamente nel pieno centro di Hollywood, si incontra il famoso Hollywood Forever Cemetery. Noto per le tombe di diversi attori, compositori e registi, oltre che della madre e del figlio di Charlie Chaplin, questo cimitero è famoso per l’organizzazione di serate dedicate al mondo del cinema, durante le quali nel grande parco vengono proiettati film vintage.

Walter-Matthau-e-moglie--(Westwood)Se a qualcuno potrà sembrare strana l’idea di un maxischermo all’interno di un cimitero, presto verrà smentito dal successo dell’iniziativa, che, a detta dei losangelini doc, è un’esperienza da provare almeno una volta nella vita. Probabilmente a causa della sua posizione, a pochi minuti dalla Hollywood Boulevard, l’Hollywood Forever si rivela il più “turisticizzato” tra i memorial parks, come dimostra il vistoso cartello all’ingresso e la presenza di mappe acquistabili presso la guardiola all’entrata. Nonostante ciò, comunque, non si può parlare di una consistente presenza turistica: è più facile infatti imbattersi in qualche devoto parente che porta un mazzo di fiori piuttosto che in viaggiatori curiosi alla ricerca di star, condizione che ha permesso al luogo di mantenere un’incontaminata aura di sacralità.
La terza e ultima tappa sembra voler rispettare il detto “dulcis in fundo”: situato a Nord, nel quartiere di Glendale, il Forest Lawn Memorial Park dimostra di essere un caso unico al mondo. Questo vero e proprio angolo di paradiso in collina, venne concepito dal suo fondatore, l’imprenditore Hubert Heaton, come un luogo il cui imperativo doveva essere la felicità, dove la morte non rappresentasse qualcosa di triste, bensì un momento da vivere con serenità. “I believe in happy and eternal life” cita infatti “The Builder’s creed” (Il credo dell’ideatore) inciso su una grande parete situata fuori dal Great Mausoleum, cappella che ospita la tomba di Elizabeth Taylor, nonché una riproduzione dell’Ultima Cena di Leonardo e alcune copie di sculture di Michelangelo Buonarroti. Come gli altri due cimiteri, anche in quest’ultimo sono sepolti numerosi personaggi noti, tra cui Ronald Reagan, Clarke Gable, Humphrey Bogart, Walt Disney e The King of Pop, Michael Jackson, che riposa all’interno di una cappella privata accessibile solo ai parenti, al cui ingresso non mancano cartelloni, lettere e regali portati da fans provenienti da tutto il mondo. Ma il Forest Lawn va ben al di là dell’essere un semplice memorial park: la vastissima superficie (motivo per il quale è consigliabile visitarlo in automobile), la vista mozzafiato sulla città di cui si può godere dai punti più alti del parco e la bellezza degli elementi ornamentali tra giardini, statue e scalinate, fanno sì che esso venga scelto anche come location per numerosi matrimoni. E’ un’atmosfera particolare quella che si respira in questo luogo, sospesa tra quiete e magia. E se nella “città degli angeli” dovessimo immaginare una dimora per questi ultimi, senza dubbio il Forest Lawn sarebbe la risposta perfetta.

Marta Soligo
 

Per informazioni: 
Hollywood Forever  - Forest Lawn Memorial-Parks and Mortuaries  -  Westwood Village Memorial Park Cemetery

 

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com