Stampa
PDF

Parigi come in un film

on . Postato in News Cineturismo - News dall'estero

Nei luoghi di 'Midnight in Paris': per chi, dopo il cinema, è corso a comprare un biglietto aereo per la Ville Lumière

(di Stefania Passarella)

[Ansa 9 Febbraio 2012] Si saprà fra pochi giorni se l'ultima 'fatica' di Woody Allen, Midnight in Paris, si aggiudicherà una delle statuette agli Oscar, in cui gareggia sia come miglior film sia per la miglior sceneggiatura – quest'ultima già premiata a gennaio ai Golden Globe Awards –; quello che è certo è che guardare il film, piaccia o meno l'ultimo registro stilistico del regista newyorchese, fa venir voglia di visitare o perché no di tornare nella Ville Lumière. È Parigi l'indiscussa protagonista della pellicola, oltre alla coppia Gil e Inez, uno sceneggiatore hollywoodiano aspirante scrittore e la sua fidanzata, alias Owen Wilson e Rachel McAdams.

Se trasferirsi nei tempi descritti dal film – la Parigi degli anni '20 e della Belle Epoque – resta però un'operazione onirica e al più cinematografica, passeggiare e sorseggiare un caffè, perfino soggiornare, nei luoghi di Midnight in Paris è più a portata di mano. Per cominciare si può scaricare gratuitamente da internet e stampare la mappa turistica redatta ad hoc dal portale City of Paris che propone, fra gli altri, proprio itinerari legati ai luoghi dei tantissimi film girati e ambientati nella capitale francese (sul sito si legge che ogni anno almeno 900 scene sono girate in città e oltre 5mila sono le location utilizzate).

Cartina in tasca e Let's do it di Cole Porter in cuffia, ma anche Si tu vois ma mère Sidney Bechet e La Conga Blicoti Josephine Baker (su YouTube la playlist della colonna sonora): il viaggio ha inizio.

AlexanderIIISi può partire da Pont Alexandre III, uno dei ponti più famosi di Parigi – collega Grand Palais e Petit Palais all'Hôtel des Invalides – e nel film fa da cornice a un incontro inaspettato. Concepita dagli ingegneri Résal e Alby per l'Esposizione Universale del 1900, occasione in cui fu inaugurata, l'imponente struttura d'acciaio in stile Art Nouveau stupisce per le sue decorazioni. Di qui, passeggiando lungo la Senna in direzione Place de la Concorde si può far tappa al Musée de l'Orangerie per osservare, fra gli altri, i capolavori di Monet. Entrambe le rive della Senna sono invece perfette per soste romantiche.

Proseguendo sul lungosenna, superando il Louvre e arrivando a Pont Marie si scoprono i Bouquinistes, i protagonisti di quella che si può definire un'enorme libreria a cielo aperto, in pratica il regno dei venditori di libri antichi e usati, con veri e propri pezzi d'antiquariato per chi sa dove cercare. Quasi mille piccoli stand, vere e proprie scatole di metallo di colore verde che si susseguono sulle rive della Senna, da Pont Marie a Quai du Louvre e da Quai de la Tournelle a Quai Voltaire. Oltre duecento sono i rivenditori e 300 mila i titoli che si possono trovare. Dal 1922 i bouquinistes – imitati anche a Tokyo, Montreal e Pechino – sono patrimonio dell'Unesco. Gli stand sono aperti tutti i giorni dalle 11 fino al tramonto.

A proposito di libri, un luogo che compare nelle peregrinazioni di Gil è la libreria Shakespeare & Company. Quella storica fu fondata a Parigi nel 1919 dall'americana Sylvia Beach, la prima a stampare l'Ulisse di Joyce. La sua libreria nel V arrondissement di Parigi, sulla Rive gauche, fu un vero e proprio santuario letterario, punto di riferimento di scrittori come lo stesso Joyce, Gertrude Stein, Ezra Pound, Ernest Hemingway, F. Scott Fitzgerald. La libreria in rue de l'Odeon venne chiusa nel dicembre 1941 per l'occupazione subita dai francesi nella Seconda guerra mondiale e non fu più riaperta. La libreria odierna che porta lo stesso nome è quella aperta nel '51 da George Whitman – oggi gestita da sua figlia – al 37 di rue de la Bûcherie, vicino Place St.Michel (www.shakespeareandcompany.com). A pochi chilometri si può raggiungere invece piazza Jean XXIII, dietro la cattedrale di Notre-Dame. È qui che nel film Gil incontra per la seconda volta una insolita guida turistica.

Allen-GivernyNon distante, si arriva facilmente all'Église Saint-Étienne-du-Mont, in rue Montagne Sainte-Geneviève, vicino al Panthéon, luogo clou della pellicola perché è in questo scorcio pittoresco che a mezzanotte Gil comincia il suo “viaggio” speciale. È descritta in En Route di Huysmans (1895) come una delle più belle chiese di Parigi e al suo interno si possono ammirare la più antica cassa d'organo della capitale francese e la tribuna pensile di marmo bianco scolpito da Biart Padre (unica a Parigi). L'edificio è custode anche della tomba di Blaise Pascal e Racine. Non si incontreranno di sicuro i personaggi che letteralmente rapiscono Gil, ma perdersi nel Quartiere Latino è un'esperienza da fare.

Una visita diurna perfetta – lo è anche per Gil in cerca di ispirazione – è invece quella al mercatino delle pulci all'aperto di Saint-Ouen ogni sabato, domenica e lunedì, che ogni settimana è preso d'assalto da circa 150 mila visitatori e appassionati di antiquariato. Oltre 2.500 gli stand e 15 i settori, divisi per tipologia di oggetti in vendita. Gil visita il Marché Paul Bert (http://paulbert.french-antique-dealers.com e www.marcheauxpuces-saintouen.com/1.aspx).

Allen-VersaillesLe riprese del film di Allen sono durate circa tre mesi e sono state effettuate per la maggior parte dentro Parigi. Poche le eccezioni, che comunque offrono lo spunto per delle interessanti gite fuori porta. La prima, immancabile in ogni tour che si rispetti, è quella alla Reggia di Versailles (http://en.chateauversailles.fr/homepage) dove anche i personaggi del film trascorrono un'intera giornata. E un'altra può essere nel luogo in cui esordiscono Gil e Inez. Li si osserva passeggiare nei giardini di Giverny, a circa 80 chilometri da Parigi, dove il pittore Claude Monet visse e lavorò per 43 anni. È una gita incantevole da fare se si trascorre più di qualche giorno nella capitale francese. Una passeggiata equivale a un tuffo in panorami resi celebri in tutto il mondo dal pennello dell'artista (http://giverny.org/).

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com
Altri Articoli :

» Viaggio nel mondo Disney: la guida alle location dei cartoon

Ecco un viaggio tra i più famosi film di animazione Disney e Pixar attraverso i cartoni animati più celebri.Quante volte gli appassionati di cartoni animati si sono chiesti in quale angolo del mondo sono state...

» Il film di Paolo Genovese da oggi al Cinema

Una trentacinquenne stylist in carriera per la prestigiosa rivista Vanity Fair a Milano, è costretta a scendere in Puglia per ereditare un casale di sua zia appena morta. E’ il tema che affronta il film “Sei mai...

» I luoghi del cinema

James Bond tra inseguimenti sul Garda e sparatorie a Venezia. Stallone a Cortina. Da Venezia alle Dolomiti, turismo fra le «location» delle grandi pellicoleDal 27 agosto Venezia diventa per la 71esima volta la...

» New York la location più ambita...

New York, la regina del cinema è sempre leiIn arrivo, con il nuovo anno, molti film ambientati a Manhattan e dintorni. La città dov'è più difficile girare, ma anche quella più ambita dai registi. Da Scorsese a...

» Tutte le location dei film di Woody Allen

Woody Allen, si sa, è il regista che più di ogni altro ci ha fatto sognare, amare e vedere con gli occhi della mente, prima ancora di averla visitata, la Grande Mela. Molte delle sue leggenarie pellicole sono...

» Saluti..."da Roma con amore"

Da Roma con amore, quante cartoline saranno state segnate da questo messaggio? Almeno tante quante quelle dei turisti che, visitando la città eterna, ne portano con sé un’immagine oleografica, spesso ricca di luoghi...

» Woody e Turturro gigolò

Quando si intervista Woody Allen, una delle battute più sorprendenti viene in risposta alla domanda: ma Mr. Allen, perché non recita più in film diretti da altri colleghi? E lui: perché in realtà nessuno mi chiama....

» Anticipata l'uscita di Nero Fiddled

Medusa Cinema ha anticipato l’uscita in Italia di Nero Fiddled, il film di Woody Allen girato a Roma con protagonista tra gli altri Roberto Benigni. La pellicola, che prima conoscevamo con il titolo Bop Decameron e...

» Parigi, cene e dormite da film

Nei caffè letterari parigini, in suite da sogno a cinque stelle[Ansa, 9 Febbraio 2012] Chi vuole rendere speciale la propria permanenza a Parigi, degna dell'ultimo film di Woody Allen, può cominciare a risparmiare...

» Marsiglia al cinema con Guediguian

La città francese, utilizzatissima dal cinema, è protagonista de 'Le Nevi del Kilimanjaro'Mentre nelle sale impazzano gli scorci della Ville Lumière catturati da Woody Allen per ‘Midnight in Paris’, esce in...