Stampa
PDF

Palermo: Festival e rassegne, pubblicato bando triennale 2018/2020

on . Postato in News Cineturismo - News dall'Italia

sicilia-film-commission

 

 

 

Finalmente un piano d'investimenti triennale che consentirà agli operatori culturali di poter programmare nel medio periodo. Nel piatto ci sono complessivamente 750.000 €. Il tetto dei singoli contributi sale a 40.000 €. Domande online
Palermo - La stagione estiva è ormai nella fase discendente, ma per i festival cinematografici siciliani settembre è ormai diventato il mese clou. Il "Cinema di Frontiera" di Marzamemi, lo "Sciacca Film Festival" organizzato da Sino Caracappa, il "Salina Doc Fest" di Giovanna Taviani sono solo alcuni degli eventi che si svolgeranno dopo Venezia, a volte anche in date concomitanti.

Se per molti il nono mese dell'anno è una scelta storica, per altri, però, si tratterà di un rinvio dovuto principalmente al fatto che ancora i promotori di questi festival non hanno ricevuto dalla Sicilia Film Commission il contributo per l'edizione precedente, e senza conoscere i termini del bando per l'anno in corso il rischio di anticipare nuovamente tutte le spese risulta a tutti gli effetti un azzardo da roulette russa.

Quello dei bandi "a consuntivo" dell'Assessorato al Turismo, e segnatamente dell'Ufficio Speciale Cinema, è un problema con cui gli operatori del settore convivono già da qualche anno. Sebbene la continuità sia sempre stata garantita, infatti, i ritardi nella promulgazione degli avvisi pubblici e nella liquidazione dei contributi si sono accumulati così tanto da creare una situazione insostenibile dal punto di vista finanziario per gli organizzatori dei festival, e soprattutto deleteria sotto i profili artistico e turistico, dacché senza sufficiente programmazione si è dato spesso vita ad edizioni, diciamo così, piuttosto arrabattate.

Anche per questi motivi, la soluzione adottata dall'Assessorato, ovvero un Piano di investimenti triennale con tempi e dotazioni economiche stabiliti sin d'ora, che consenta di abbattere i ritardi già sul 2018 e di poter programmare con la dovuta serenità le edizioni 2019 e 2020, può essere salutata come una vera e propria rivoluzione.

Pubblicato nell'ultima Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana, il bando triennale in questione mette sul piatto complessivamente 750.000 euro e concede ai singoli festival l'opportunità di accedere a contributi entro il tetto del 60% del costo generale delle iniziative.

Pre-requisiti e modalità di presentazione delle istanze non presentano particolari difformità rispetto all'anno scorso, poiché già dal 2016 a comandare è il "Regolamento per concessione di cofinanziamenti, contributi, sovvenzioni e vantaggi economici a soggetti pubblici e privati per iniziative legate al Cinema e all'Audiovisivo", una sorta di Bibbia per la programmazione, l'impegno e la rendicontazione dei contributi destinati al comparto cinematografico.

Per concorrere alla selezione le iniziative devono così aver avuto sede nel territorio regionale per almeno due anni – siano esse coordinate da enti di natura pubblica o privata – e avanzare richiesta di concessione economica seguendo il Dossier di candidatura scaricabile online (www.siciliafilmcommission.org) entro il 1° ottobre per le edizioni 2018, ed entro il 20 dicembre dell'anno precedente allo svolgimento delle iniziative per gli anni 2019 e 2020.

Qualche novità, però, c'è, ed è giusto darne nota. Innanzitutto va detto che i fondi annuali dell'Assessorato subiranno una drastica riduzione, passando dai 300 mila euro del 2017 (già diminuiti rispetto ai 350 mila degli anni precedenti) agli attuali 250 mila.

Al contrario, il tetto dei singoli contributi salirà dai 35 mila del 2017 agli attuali 40.000. Interessante, poi, la scelta di destinare un 10% in più del contributo ottenuto da punteggio alle iniziative che si svolgono nelle isole minori. Quella modifica al bando che tutti si aspettavano, però, non c'è stata: anche per i prossimi anni, le istanze dovranno essere consegnate in copia cartacea (e perché non direttamente in calesse?) quando ormai dalla Comunità Europea fino al Comune di Roccacannuccia è stabilmente in uso la Posta Elettronica Certificata con Firma Digitale.

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com
Altri Articoli :

» Cineturismo: la Confcommercio Lazio Sud al Festival del Cinema di Venezia

Anche il Presidente di Confcommercio Lazio Sud, con delega al Lazio, Giovanni Acampora, alla tavola rotonda “CINETURISMO – Come creare opportunità per il territorio” tenutasi martedì pomeriggio presso la Sala...

» Trieste nuova capitale dei set cinematografici

Macchine da presa a ripetizione sul territorio nel corso dell'estate. Al momento protagonisti in contemporanea tre serie tv e il film di Salvatores.TRIESTE «Sto cercando i capi reparto e le maestranze per un nostro...

» VENEZIA 75, ACCADEMIE UNITE PER IL CINEMA EUROPEO

Annunciata partnership tra Efa, Accademia del cinema italiano – David di Donatello, Italian Film Commissions e Istituto Luce – CinecittàUn progetto comune per sostenere il cinema europeo e formare nuovi talenti. È...

» Cinema, presentato al Lido il Piemonte Film Tv Fund

Film Commission e Piemonte insieme per attrarre produttoriLa Film Commission Torino Piemonte ha presentato a Venezia il “Piemonte Film TV Fund”, fondo con una dotazione complessiva di 4,5 milioni per il triennio...

» Al via a Catania "Terre di Cinema" , giovani cineasti producono cortometraggi

Un ricco programma di proiezioni in sala, eventi pubblici, e workshop specialistici, che offrono una vetrina a 360 gradi dello stato dell’arte del cinema internazionale, con un focus sul lavoro degli autori della...

» Lecco protagonista a Bollywood

Bollywood chiama, Lecco risponde e la pubblicità per la città manzoniana e il suo lago è assicurata. Ha già incassato quasi 250 milioni di visualizzazioni il video di «Made in India» dell’ultimo tormentone di...

» Il Cineturismo a #Venezia75 con Euroinnovators e Younger’s IN.MOVIE

LIDO DI VENEZIA – Euroinnovators, Younger’s IN.MOVIE, Ulysses Experience e Alfiere productions presentano il convegno “CINETURISMO, Come creare opportunità per il territorio”, che si svolgerà martedì 4...

» Pupi Avati porta “Il Signor Diavolo” a Comacchio

Il nuovo film gotico-noir sarà ambientato nelle valli lagunari. Oggi iniziano le riprese a 50 anni dal suo primo ciak.Comacchio. La natura selvaggia delle Valli di Comacchio e del territorio conquistano ancora una...

» La Disney gira il suo nuovo film per ragazzi a Merano

Si tratta della commedia d'avventura «Quattro sorelle magiche» che vede come protagonista Justus von Dohnányi, già protagonista nella saga dell'agente 007. Il teatro e l'ex hotel Emma sono stati scelti come set....

» Mamma mia! è croata l'isola scelta per il sequel

Con il suo mix irresistibile di vivaci canzoni degli Abba, un cast stellare e location affascinanti nelle isole greche, il film "Mamma mia!" è stato il grande blockbuster estivo del 2008. A distanza di dieci anni, il...