Stampa
PDF

Il regista F. Amato presenta "Lasciati andare" all’Isola del Cinema

on . Postato in News Cineturismo - News dall'Italia

Lasciati andare Non capita tutti i giorni di poter vedere un film a pochi passi dai luoghi dove è stato girato. All’Isola del Cinema, martedì 18 luglio (ore 21.30), sarà però possibile con “Lasciati andare”, la brillante e fortunata commedia con Toni Servillo, Luca Marinelli, Carla Signoris e Veronica Echegui, che sarà presentata nella rassegna estiva dal regista Francesco Amato.
Il lungotevere, il ponte Fabricio e soprattutto il Ghetto, quartiere antistante l’Isola Tiberina, sono infatti tra i principali luoghi in cui è ambientato il film, che, tra inseguimenti e risate, rende omaggio alla città eterna. Oltre ai posti simbolo del quartiere ebraico, come la Sinagoga e il Portico d’Ottavia, nel film ritroviamo anche altri angoli della capitale, alcuni poco visti sul grande schermo, come le sale del Museo Carlo Bilotti di Villa Borghese, Piazza Damiano Saulialla Garbatella, Piazzale Pier Luigi Nervi all’Eur, con l’affascinante scultura “Novecento” di Arnaldo Pomodoro, il Teatro dell’Opera e i viali alberati di Villa Pamphili.
Dopo un grande successo di critica e di pubblico, "Lasciati andare" è stato eletto "Miglior commedia" dell'anno ai Globi d'oro e premiato con il Nastro d'argento per la Miglior attrice non protagonista a Carla Signoris e il Ciak d'oro per il Miglior attore non protagonista a Luca Marinelli.
Nel cast anche Giacomo Poretti (di Aldo Giovanni e Giacomo), Paolo Graziosi, Pietro Sermonti, Carlo De Ruggieri, Valentina Carnelutti, Giulio Beranek, Vincenzo Nemolato, Antonio Petrocelli, Glen Blackhall e, per la prima volta sul grande schermo, la giovanissima attrice gaetana, Odette Adado.

SINOSSI BREVE di "LASCIATI ANDARE"
È cosa risaputa: un bravo psicanalista deve rimanere impermeabile alle emozioni che gli scaricano addosso i suoi pazienti. Ma nel caso di Elia, un analista ebreo interpretato da Toni Servillo, c’è il sospetto che con gli anni la lucidità sia diventata indifferenza e il distacco noia. Ieratico e severo, con un senso dell’umorismo arguto e impietoso, Elia tiene tutti a distanza di sicurezza, persino la sua ex moglie Giovanna (Carla Signoris), che vive nell’appartamento di fronte e con cui continua a condividere il bucato e qualche serata al teatro dell’Opera. Quel che si dice un’esistenza avara d’emozioni, che Elia sublima mangiando dolci di nascosto e in gran quantità, finché un giorno, a causa di un lieve malore, è costretto a mettersi a dieta e a iscriversi in palestra. Ed è così che nella sua vita irrompe Claudia (Veronica Echegui, già apprezzata nella serie internazionale “Fortitude”), una personal trainer buffa ed eccentrica, con il culto del corpo, nessun timore reverenziale per i cervelloni fuori forma come lui e un’innata capacità di trascinare nei suoi casini chiunque le capiti a tiro.

Per info e biglietti https://isoladelcinema.com/

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.Com